NON OLTRE LO 0-0 CON IL CASELLE.

Pubblicato da Luca Serra il

Siamo ancora alla ricerca della prima affermazione in campionato, visto che anche contro il Caselle non siamo riusciti ad uscire dal terreno di gioco con i 3 punti, che avremmo però ampiamente meritato, non soltanto vista la mole di gioco e le azioni create nell’arco dei 90′. Volevamo vincere, abbiamo fatto una grande partita, ci è però mancata quella cattiveria necessaria negli ultimi 16 metri per far male ad un Caselle che si è dieso con ordine, sperando di portare a casa un prezioso punto: obiettivo purtroppo riuscito. Ci hanno provato i vari Noro, Pititto e Piras, ma nulla, la palla non voleva proprio saperne di varcare la linea di porta del Caselle. Spiace uscire dal campo con un solo punto, ma soprattutto per la classifica, che non è molto bella dopo 4 partite, ma il tempo per recuperare e risalire la china c’è tutto, ora non dobbiamo guardare la classifica, ma pensare soltanto a continuare a lavorare e ad uscire tutti insieme da questa situazione, che nessuno ad inizio stagione poteva prevedere a questo punto della stagione. Contro il Caselle, al di là del risultato che non ci premia purtroppo, si sono visti dei miglioramenti dal punto di vista del gioco e da questo aspetto dobbiamo ripartire con grande e maggior fiducia e credere maggiormente nelle nostre possibilità. Ci mancavano pedine importanti, come Vercellinatto e Cau, entrambi appiedati dal giudice sportivo, oltre a Roveyaz, ma questo non dev’essere un alibi. Dobbiamo invertire questo trend e lo possiamo fare tutti insieme, remando tutti dalla stessa parte e parlare tutti la stessa lingua, mostrando anche personalità e carattere, armi che noi abbiamo.
QUINCITAVA 0
CASELLE 0
QUINCITAVA: Vernetti, Tomasello (32′ st Ruffino), Caldarelli, Alasotto, Doria, Paris, Soster, valsecchi, pititto, Noro (24′ st Dalbard), Capussela (20′ st Zoppo). A disp: Chiodi, Trompetto, Martino, M. Conta, Bosonin, Giglio Tos. All. L. Conta.
CASELLE: Leone, Grimaldi, Machetta, Alestra, Gentile, Bussi, Zullo, Lauritano (22′ st Più), Le Pera (38′ st Gianinetto), Ravizza, Pelà (46′ st Navarra). a disp: Denzio, Gelain, Strignano, Ribeiro, Abbagnale, Damiani. All. Di Muro.
ARBITRO: Petruzzi di Collegno.