23 Luglio 2021

Marco Vernetti si ritira da giocatore

3 min read

La notizia  aleggiava nell’aria già da un po’, tra mezze battute, alle volte semplici sfoghi dettati dagli acciacchi della “ vecchiaia sportiva” che avanzavano inesorabilmente, il countdown Marco lo aveva dichiarato più volte, ci sono stati anche molti ripensamenti se per questo, il timore di pentimento e di sentire tanta nostalgia di tutto quello che praticamente fai con piacere da quando sei bambino ti porta davvero a dire, vado avanti ancora un po’, anche il covid si è messo di mezzo per rimandare la parola fine, non poteva essere un virus a decidere un addio, a togliere l’ultimo saluto del pubblico e dei compagni all’ultima giornata di campionato, per cui tutto è stato rimandato a un nuovo anno,a una nuova avventura sempre con i colori del cuore, quelli nerostrellati, sposati da tempo, portati avanti con fierezza assecondando e condividendo i progetti di crescita del settore giovanile.

Purtroppo però il tempo non fa sconti, e in questa occasione il novo lungo periodo di stop, il vivere della quotidianità famigliare, aggiunto a quella ciliegina sulla torta, chiudere la carriera battendo sul campo la squadra da cui tutto era partito, l’Ivrea, quello scoglio che ogni volta che si è trovato sulla strada  mai si era riusciti ad abbattere, hanno portato all’atto conclusivo, salutare tutti con un lungo post di commiato su Facebook, spiegando con il cuore in mano tutte le proprie valutazioni.

Per cui non ci resta che ringraziarti Marco, per tutto quello che da giocatore hai regalato a tutti noi nerostellati, sicuramente i guanti che appendi oggi, ti permetteranno di impegnarti ancora di più nell’altro ruolo che rivesti già da un po’ come responsabile del nostro settore giovanile.

Per cui non ci resta che omaggiare te e tutti i tifosi nerostellati che ti hanno sempre seguito in tutti questi anni al Quincitava, la breve raccolta di foto e immagini ripercorre la tua carriera nerostellata degli ultimi anni (visto che molte immagini erano già state inserite nel video delle tue 300 presenze) fino all’ultima parata della tua carriera agonistica, forse la più semplice di tutte, visto che ci hai sempre abituato a quelle impossibili, ma a livello di importanza è forse da inserire tra le prime nella bacheca dei ricordi, la vittoria (mi ripeto) contro quella squadra che ti aveva lanciato giovanissimo, quell’Ivrea che poi hai sempre cercato di battere da avversario, proprio giunto al traguardo della tua immensa pagina di storia di calcio giocato sei riuscito insieme ai tuoi compagni ad agguantarla meritatamente. “Quante volte avrai toccato senza nemmeno guardarla quella divisa, così diversa da quella degli altri, e così solitariamente unica, sistemato i guanti, controllato se tutto è in ordine, guardato negli occhi i tuoi compagni di avventura che hanno sempre riposto in te la massima fiducia, dal rettangolo di competenza lanci ancora un’occhiata verso la tribuna, in cerca dei tuoi cari, della tua famiglia, e pensi….avrò sbagliato qualcosa?, sono pronto?….e come sempre consapevole di aver fatto tutto il possibile ti risponderai, si, ci sono, vediamo come va a finire!!! Questa volta è finita davvero, e tutto questo ti mancherà….grazie Marco

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on print
Print
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *