24 Aprile 2024

Fermati da pali e traverse

2 min read
Ci dobbiamo accontentare di un solo punto, quando però sul campo, per la prestazione offerta e la volontà che ci abbiamo messo dall’inizio alla fine, avremmo meritato ampiamente di portare a casa l’intera posta in palio. Ai nostri avversari, nell’arco dell’intera partita, abbiamo concesso un’unica occasione, la possibilità di andare dal dischetto e battere D’Auria, cosa che hanno purtroppo puntualmente fatto. Per il resto un dominio assoluto nostro, che abbiamo sfiorato il gol in più di un’occasione con Vergano e Vignali, ma un po’ di sfortuna (pali e traverse) e mancanza di precisione e lucidità, il portiere ospite è stato di gran lunga il migliore in campo. Leone ha salvato i suoi in più di un’occasione, portano a casa un punto, per loro, molto importante. A noi non serve molto, visti anche i risultati delle altre squadre che stanno sotto a noi, pareggiare con il Caselle ha un po’ il profumo di un’occasione persa per dilatare ulteriormente il gap. Il secondo gol non è mai arrivato e così ci dobbiamo suddividere equamente la posta in palio, ora però dobbiamo subito voltare pagina, perché ci aspetta un trittico di gare molto delicate, visto che nelle prossime tre partite avremo tre derby canavesani rispettivamente con Colleretto, Ivrea e Rivarolese e solo con l’Ivrea saremo davanti al nostro affezionato pubblico.     
 
QUINCITAVA 1
 
CASELLE    1
 
QUINCITAVA: D’Auria, M. Scala (39′ st Thiebat), Nicolasi, Pinet (11′ st Conforti), Mattioli, S. Scala, Vergano, Capussella, Yon, Vignali, Zenerino (20′ st Giglio Tos). A disp: Ghirardo, Ferrando, Ceresa, Gavoto, Giusti, Delmestre. All. Vernetti.
 
CASELLE: Leone, Sorrentino (14′ st Pelà), Fondrieschi (19′ st Montenegro), Capra, Di Marco, Vadrucci, Golfarelli, Buffi, Biseffi (11′ st Postiglione), Sa. Gentile, Del Tetto (37′ st St. Gentile). A disp: Granata, Aprà, Nicoletti, Fontana, Trovato. All. Zullo.
 
ARBITRO: Saffioti di Verbania.
 
MARCATORI: al 14′ pt u rig. Sa. Gentile (C), 36′ st Vergano (Q)
WhatsApp
Telegram
Email
Print
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *