6 Febbraio 2023

Primo squillo del 2023

2 min read
Eravamo ancora a secco di vittorie nell’anno nuovo e fortunatamente sono arrivati i primi tre punti, proprio in un derby, come quello contro la neopromossa Vallorco. Non era facile riuscire a portare a casa l’intera posta in palio, abbiamo dovuto faticare perché i nostri avversari ci hanno messo in difficoltà, sbloccando per primi il punteggio in apertura di partita.
Siamo poi stati bravi nel continuare a restare lucidi ed a continuare a giocare come sappiamo per cercare di raddrizzare una partita nata non nel migliore dei modi. Ci siamo riusciti, già nel primo tempo a portare la parità in campo, mentre nella ripresa abbiamo completato la rimonta, ribaltando lo svantaggio iniziale e chiudendo di fatto la partita, Facendo scorrere anzi tempo i titoli di coda, mettendo assegno il terzo goal. Siamo stati anche favoriti dal fatto che il valore frattempo e rimasto in inferiorità numerica, si sono aperti nuovi spazi e siamo stati bravi ad approfittarne per colpire. Era importante è vincere per riprendere il cammino interrotto con la pausa natalizia ed avvicinarsi sempre di più alla salvezza.
Ci mancano ancora poco più di una decina di punti per avere la certezza anche nella prossima stagione di giocare in promozione, dobbiamo essere concentrati solo su questo obiettivo prima di pensare ad altri obiettivi.
 
QUINCITAVA 3
 
VALLORCO 1
 
QUINCITAVA:
D’Auria, Destalis, Nicolasi, Ceresa, Scala S, Zoppo,, Vergano, Capussella, Giglio Tos, Vignali, Ferrari.
A disposizione: Borea, Scala M, Scaglia Rat, Conforti, Mattioni, Pinet, Yon, Thiebat, Gavoto
Allenatore Vernetti
 
 
VALLORCO:
Pascarella, Benetti, Ponzetto, Gobbato, Sanogo, Barioli, Prandoni, Parla, D’Agostino, Rizzuto, Brosteanu
A disposizione: Cattero, Mintah, Bufalino, Riva Govermanda, Momoh Sani, Erriquez, Raffa, Caliendo, Rodano.
Allenatore Luca Bruno Mattiet
 
ARBITRO: Rocca di Bra.
 
MARCATORI: D’Agostino (V) rig 8’pt, Zoppo(Q) rig 31’pt, Ferrari (Q) 34’st, Zoppo (Q) rig 44’st  
WhatsApp
Telegram
Email
Print
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *