2 Marzo 2024

Vittoria sfumata per sfortuna e….altro

2 min read
Torniamo dalla trasferta in terra collinare con il Gassinosanraffaele e non possiamo non avare un pizzico di rammarico, non tanto per il gioco espresso, comunque molto buono sotto tutti i punti di vista, quanto più perché non siamo riusciti a portare a casa l’intera posta in palio che avremmo meritato visto la mole di gioco effettuata e le occasioni create.
 
Ci dobbiamo accontentare invece di un solo punto, contro una formazione che aveva appena cambiato allenatore e le difficoltà che aumentavano inevitabilmente. Le occasioni più importanti le abbiamo avute noi, già nel primo tempo quando, nell’unica vera azione degli avversari, ci hanno punito. Anche nel secondo tempo abbiamo ripetuto in fotocopia la pressione del primo tempo, ma questa volta le cose sono andate diversamente: siamo riusciti a buttarla dentro ed a pareggiare la partita.
 
Negli ultimi 20-25′ è stato poi un n ostro assedio, ma nulla, questa partita sembrava stregata, anche perché alcune decisioni arbitrali non sono state chiarissime, la sensazione è che a noi manchino un paio di rigori, ma al di là di queste viste arbitrali, non siamo riusciti ad essere concreti negli ultimi sedici metri.       
 
GASSINOSANRAFFAELE 1
 
QUINCITAVA         1
 
GASSINOSANRAFFAELE: Aseglio Gianinet, Facta, Montanino, Croveri (37′ st Marchioretto), Giardina, Trussardi, Sinigaglia, Gazzera (10′ st Astesano), Galla, Garofalo (16′ st Starnai). A disp: Codres, Mesiano, Fedele, Cravero, Zanirato, Campagnoli. All. Cocilova. 
 
QUINCITAVA: Caresio, Vola (22′ st Balzarotti), Scala, Pinet (22′ st Scaglia Rat), Mattioli, Mugione (28′ st Conforti), Zoppo, Capussella, Sabolo (30′ st Yon), Vignali, Vergano. A disp: Monetta, Ceresa, Moore, Pitti, Giusti. All. Vernetti.
 
ARBITRO: Cerasani di Torino.
 
MARCATORI: al 36′ pt Gazzera (G), 16′ st Sabolo (Q).
WhatsApp
Telegram
Email
Print
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *