24 Aprile 2024

Vittoria al derby e primato in solitaria

2 min read
Vincere in rimonta un derby è sempre una sensazione molto bella da vivere, soprattutto perché il successo alla fine è anche meritato per quanto abbiamo fatto, soprattutto nel corso del secondo tempo.
 
Contro la Rivarolese, in questa stagione, avevamo già perso in tre occasioni e volevamo questa volta fermare assolutamente questo trend e la squadra è stata molto brava a non scollarsi dopo l’essere andata sotto nel primo tempo, ma a continuare a giocare come sa, crescendo sotto tutti i punti di vista. E così, nella ripresa, prima abbiamo trovato il meritato pareggio, prima di provare anche a portare a casa l’intera posta in palio. La squadra era in salute, soprattutto a livello mentale, ci abbiamo creduto fino alla fine alla possibilità di portare a casa i tre punto e gli sforzi sono stati premiati in pieno recupero con il primo gol di Ferrari.
 
Una vittoria nel derby che poi ci proietta in vetta alla classifica da soli, ma guai a pensare che ora dobbiamo provare a vincere il campionato. Realisticamente parlando, dobbiamo continuare su questa strada per riuscire a centrare un posto playoff, anche perché per il primato alla fine del campionato ci sono altre squadre più attrezzate di noi per stare lassù.
 
Dobbiamo mantenere l’umiltà che ci contraddistingue e pensare a fare bene di partita in partita ed a fare del nostro meglio ogni domenica.
 
QUINCITAVA 2
 
RIVAROLESE 1
 
QUINCITAVA: Caresio, Conforti (17′ st Vignali), Scala, Pinet (28′ st Sabolo), Mattioli, Scaglia Rat (16′ pt Ceresa), Vergano, Zoppo, Yon (45′ st Ferrari), Capussella, Giusti. A disp: Gazzola, Gianola, Balzarotti, Pitti, Moore. All. Vernetti.
 
RIVAROLESE: Busti, Garcia, Faletto, La Caria, Celano (20′ st Pagano), Moreira, Capriolo (26′ st Reano), Herrera (20′ st Zucco), Cueto, Querio, Dotelli (26′ st Ciurca). A disp: Faccio, Surace, Laurenti, Tonino, Battaglia. All. Cavaliere.
 
ARBITRO: Carchia di TorIno.
 
MARCATORI: al 34′ pt Cueto (R), 31′ st Sabolo (Q), 47′ st Ferrari (Q)
WhatsApp
Telegram
Email
Print
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *