29 Maggio 2024

L’estasi all’ultimo secondo

2 min read
Allunghiamo in vetta alla classifica e lo facciamo al termine di una partita molto combattuta, in cui però abbiamo ampiamente meritato i tre punti. Di fronte avevamo il Lucento, la seconda forza del campionato, venuto da noi con il chiaro intento di vincere per provare ad accorciare la classifica. Si è arreso al 48′ del secondo tempo, all’ultimo respiro di un match molto atteso vista l’importante classifica.
 
Conto il Lucento, a dire il vero, già nel primo tempo avremmo potuto fare gol, ma arlo così all’ultimo istante dà una sensazione particolare, un po’ come quella avuta contro la Rivarolese dove, anche allora, a segno andò un neo entrato da qualche minuto. Allora fu Amir Ferrari, stavolta Ceresa.
 
Ci godiamo questo primato convinti che ora, con il passare delle giornate, il motto “Non succede, ma se succede” potrebbe trasformarsi in “Non succede, ma potrebbe succedere” con il verbo al condizionale, volutamente, per dire che nulla è ancora deciso, abbiamo ancora cinque battaglie da portare a casa e non saranno facili.
 
Non lo era affatto la partita con il Lucento, ma i ragazzi stanno facendo un qualcosa di straordinario in questa stagione e non c’è alcuna voglia di fermarsi, men che meno proprio ora.     
 
QUINCITAVA 1
 
LUCENTO    0
 
QUINCITAVA: Caresio, Mugione (40′ st Ceresa), Scala, Pinet, Mattioli, Giusti, Zoppo, Capussella, Yon (40′ pt Sabolo), Vignali (45′ st Scaglia Rat), Vergano. A disp: Monetta, Moore, Conforti, Pitti, Balzarotti, Ferrari. All. Vernetti.
 
LUCENTO: Marinaro, Rigatto, Ghiazza (40′ st Sofian), Buffone (29′ st Borgotallo), La Mantia, Bassirou, Igbinakenzua, Barbati, D’Agostino (42′ st Pacelli), Racioppi (31′ st Borracino), Kankam. A disp: Giardini, Burei, Cirillo, Talamo. All. Delli Calici.  
 
ARBITRO: Panariti di Torino.
 
MARCATORE: Al 48′ st Ceresa (Q).
WhatsApp
Telegram
Email
Print
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *